# Extreme E

A proposito di Extreme E

Progettato per l'estremo

Guidare veicoli elettrici a nuove vette di resistenza

Tu poni le massime esigenze ai nostri pneumatici, motivo per cui Continental è pronta ad affrontare qualsiasi sfida: spingersi oltre in termini di prestazioni e sicurezza. Il nostro prossimo viaggio, come socio fondatore di Extreme E, è dietro l'angolo. Stiamo tornando per una seconda stagione della nostra competizione fuoristrada unica dopo una prima stagione spettacolare! Unisciti a noi per la seconda stagione di una serie di gare che si avventura in territori inesplorati: piste negli angoli più inospitali del mondo, veicoli fuoristrada sostenibili con una potente trazione elettrica e una serie di corse dove la vittoria è possibile solo attraverso il perfetto coordinamento tra veicolo e conducente.

Gare estreme negli angoli più remoti del mondo

Pensi che un'auto elettrica vada bene solo per il pendolarismo in città? Pensa di nuovo. La nuova stagione di Extreme E ti trasporterà nelle regioni più remote e selvagge del pianeta. Gli sport motoristici non sono mai stati così esaltanti come quando squadre di piloti professionisti competono in condizioni estreme per il premio finale.

Con lo slancio della serie di Formula E, dove il pubblico globale è cresciuto fino a 330 milioni in sole quattro stagioni, era il momento giusto per un nuovo tipo di evento di corse. Extreme E porta i veicoli utilitari sportivi ad alte prestazioni nelle condizioni stradali più difficili immaginabili, dove solo i conducenti più impavidi, aiutati da una tecnologia progettata con precisione, possono avere successo.

Extreme E vede 10 squadre con un pilota maschio e una femmina competere in 5 località in tutto il mondo. E in qualità di partner fondatore della serie, Continental fornirà ancora una volta pneumatici personalizzati per garantire una perfetta aderenza su strada, sia in Sud America, attraverso il deserto dell'Arabia Saudita, o sulla bellissima costa della Sardegna.

Scopri oltre l'estremo

Extreme E promette di essere la forma più estrema di sport motoristici e la star delle corse svedese Mikaela Åhlin-Kottulinsky è il collaudatore ufficiale di pneumatici sviluppati da Continental per l'evento. Guarda lo svolgersi dell'azione nella nostra serie di video Beyond the Extreme.

Guarda il primo episodio qui

Posizione, posizione, posizione all'estremo

Assolutamente parte integrante dell'esperienza Extreme E è la RMS St Helena, un'ex nave della Royal Mail che trasporta i nostri intrepidi concorrenti in cinque diverse località di regata in tutto il mondo.

La nave è stata trasformata e potenziata con un retrofit multimilionario e funge anche da base operativa e paddock galleggiante per la spedizione globale; dispone di un garage all'avanguardia e di un hub centrale per operazioni, logistica, comunicazioni e alloggi.

Allora, dove ci porterà l'avventura Extreme E e quali condizioni difficili dovranno affrontare i piloti?

19 – 20 February 2022: NEOM, Saudi Arabia

La stagione 2 prende il via nella metropoli del futuro sostenibile di NEOM in Arabia Saudita, dove i concorrenti di Extreme E dovranno affrontare il caldo soffocante, il terreno arido e sabbioso. NEOM è un'idea futuristica che un giorno ospiterà grandi menti e aziende che lavorano verso un nuovo modello di sostenibilità. Tutto questo e molto altro lo rende il luogo ideale per il nostro debutto di Extreme E Stagione 2.

Saudi Arabia

Luglio 2022: Sardegna, Italia

Extreme E torna in Sardegna per la sua prima destinazione europea della stagione. I 2.000 chilometri di costa dell'isola italiana offrono un terreno variegato e visivamente spettacolare circondato dal Mediterraneo, ma come i concorrenti sanno fin troppo bene, questa non sarà una vacanza al mare. I piloti dovranno fare i conti con ghiaia, forse anche roccette e dislivelli. La trazione integrale sarà essenziale per aiutare le vetture ad affrontare lo slittamento sulla superficie del cambio.

Coast of Sardinia

24-25 settembre, Antofagasta, Chile

L'equipaggio di Extreme E ha sopportato la sua giusta dose di deserti negli ultimi due anni, ma poiché il campionato fa la sua prima tanto attesa apparizione in Sud America, la location del deserto di Atacama potrebbe rivelarsi la più difficile di sempre. Essendo il luogo più arido della terra, con precipitazioni scarse o assenti negli ultimi 200 milioni di anni, questa regione nel nord del Cile ospita terreni che possono essere paragonati al suolo di Marte, ponendo una sfida davvero soprannaturale per tutti i soggetti coinvolti .

Tanto affascinante dal punto di vista ambientale quanto fisicamente impegnativo, è facile vedere cosa rende il deserto di Atacama un abbinamento perfetto per Extreme E.

Antofagasta, Chile

26-27 novembre, Punta del Este. Uruguay

Punta del Este - "La perla dell'Uruguay" è una piccola città sulla costa meridionale dell'Uruguay. Questa nuova ambientazione offre una sfida emozionante ma dicotomica per il team Extreme E, unica come l'ambiente ospitante.

Punta del Este è divisa in due parti. Sebbene totalmente contrastanti, fanno parte dello stesso luogo: Playa Mansa (spiaggia tranquilla) e Playa Brava (spiaggia agitata). Anche il clima è un paradosso: mite e ventoso. Le aree circostanti sono caratterizzate da praterie verde bottiglia a perdita d'occhio. E su questi letti verdi è dove le squadre di corse Extreme E si daranno battaglia per il titolo del campionato nel nostro finale di stagione 2.

Punta del Este

Il pneumatico più resistente mai realizzato

Una gara estrema richiede pneumatici estremi

Extreme E è la serie di corse più estreme che il mondo abbia mai visto. Una nuova gara, disputata in condizioni così uniche e impegnative, richiedeva un nuovo tipo di pneumatico.

Una gara estrema richiede pneumatici estremi: pneumatici Continental! Una gara estrema richiede pneumatici estremi: pneumatici Continental!

In qualità di partner fondatore di Extreme E, stiamo facendo la nostra parte per garantire che tutti i concorrenti dispongano delle migliori attrezzature possibili per affrontare qualsiasi prova debbano affrontare. Continental ha esaminato attentamente i requisiti della serie di gare e ha costruito uno pneumatico ad altissime prestazioni che risponde in modo specifico alle esigenze dei team in competizione.

Gli pneumatici ottimizzati per le prestazioni non sono costruiti solo per condizioni estreme, ma anche per i requisiti unici dei SUV elettrici puri concorrenti.

Caldo torrido o freddo pungente; fangoso, sabbioso o ghiacciato: indipendentemente dalle condizioni estreme, i piloti e i loro veicoli hanno bisogno di uno pneumatico affidabile che offra aderenza, trazione e prestazioni eccellenti in ogni fase della gara. Il Continental CrossContact LX, la base dello pneumatico sviluppato per Extreme E, è uno pneumatico da turismo per tutte le stagioni ben bilanciato con un battistrada appositamente progettato per migliorare la trazione e la stabilità praticamente su qualsiasi superficie.

Per la stagione 2, stiamo portando le cose a un altro livello. Il nuovo pneumatico CrossContact è incentrato sulla sostenibilità, in linea con la tradizione Extreme E di promuovere la coscienza ambientale. Il CrossContact è ora più sostenibile che mai, con un terzo del pneumatico realizzato con materiali riutilizzati!

La guida nei rally non è mai stata così elettrica

SUV estremamente elettrico-elettrici per gare estreme

Tutti i partecipanti Extreme E utilizzano lo stesso set di apparecchiature standardizzate. È qui che entra in gioco il produttore di sport motoristici Spark Racing Technology; creeranno, assembleranno e consegneranno un nuovissimo modello di SUV elettrico per i coraggiosi pionieri della serie di corse fuoristrada.

Tutti i partecipanti a Extreme E utilizzano lo stesso set di equipaggiamento standardizzato: le gomme, la batteria e il modello SUV. Tutti i partecipanti a Extreme E utilizzano lo stesso set di equipaggiamento standardizzato: le gomme, la batteria e il modello SUV.

Un altro componente critico delle auto Extreme E sarà la batteria. La stessa azienda che ha assemblato le batterie e le celle per le prime quattro stagioni dell'ABB FIA Formula E Championship, la Williams Advanced Engineering, è responsabile di questo elemento essenziale.

Come costruire un SUV completamente elettrico per le corse estreme

Il SUV completamente elettrico di Extreme E, chiamato Odyssey 21, è attrezzato per le gare nelle condizioni più difficili. Scopri l'impressionante macchina.

Come vincere l'Extreme E Championship

Extreme E è un campionato di corse globale che vede i SUV completamente elettrici combattere testa a testa in alcuni degli ambienti più estremi del mondo.

Ci sono due giorni di gare per evento. Le sessioni di qualificazione si svolgeranno il primo giorno prima che le fasi finali si terranno il secondo giorno. Ogni squadra gareggia due volte il giorno 1 in griglie fino a quattro vetture. Alla fine della prima giornata, i primi quattro avanzano alla semifinale 1 e gli ultimi quattro alla semifinale 2, la cosiddetta “gara pazza”. I primi tre della semifinale 1 passano alla finale, ma solo uno della "gara pazza" tutto o niente. Il vincitore della finale vince l'X-prix.

Le tappe fuoristrada saranno lunghe circa 8 km e ci saranno due giri per gara. Dopo il primo giro i piloti devono cambiare in modo che un giro sia guidato dalla donna e un giro dal pilota maschio.

Cosa sta succedendo sui social media

Articoli correlati