Prodotti per Auto / Van / 4x4

Combinazione di pneumatici diversi

Combinazione di pneumatici diversi

È una buona idea combinare pneumatici diversi?

In questa sezione, scoprirai le informazioni critiche su come mescolare gli pneumatici del tuo veicolo. Soprattutto dovresti evitare di mischiare diversi marchi di pneumatici e diversi disegni di battistrada. Ci sono rare eccezioni di installazioni di pneumatici misti approvati, ma in generale, i produttori consigliano di non mischiare affatto gli pneumatici.

Per sicurezza e prestazioni ottimali, Continental raccomanda di montare gli stessi pneumatici per ciascuna posizione delle ruote dell’auto, in modo che i guidatori possano contare su pneumatici anteriori e posteriori di uguale marca, dimensione, profilo del battistrada, indice di carico e indice di velocità.

Come requisito minimo, le gomme devono rispettare le raccomandazioni fornite dal costruttore del veicolo riguardo a dimensioni, indice di carico e indice di velocità. Si tratta di un requisito legale in molti Paesi.

Guidare un’auto con un set di pneumatici diversi per dimensioni, struttura, indici di carico o indici di velocità può costituire un pericolo per te e gli altri utenti della strada. La soluzione migliore è sempre quella di seguire le specifiche del costruttore del veicolo o di consultare uno specialista di pneumatici.

I vantaggi della rotazione dei pneumatici

La rotazione dei pneumatici è una strategia collaudata per ottimizzare la vita utile e l’usura dei pneumatici.

Il costruttore del veicolo potrà fornire una guida su misura per la rotazione e la frequenza ottimali. Il tipo di rotazione dipende dal fatto che i tuoi pneumatici siano simmetrici, asimmetrici o direzionali. Se non sono presenti requisiti speciali, la nostra raccomandazione è di ruotare regolarmente le gomme scambiandole tra l’asse anteriore e posteriore.

Per quanto riguarda la tempistica, un’eccellente opportunità è rappresentata dal cambio stagionale tra gli pneumatici estivi e invernali o viceversa. In alternativa, anche la rotazione a intervalli di chilometraggio tra 5000 e 10.000 km è una soluzione efficiente.

Ciononostante, se noti segni di usura irregolare, prendi in considerazione una rotazione ancora più frequente. In più, rivolgiti al tuo gommista di fiducia per verificare se ci sono eventuali disallineamenti o altri problemi meccanici. Sarà in grado di effettuare le necessarie correzioni.

Anche le gomme di scorta di dimensioni e struttura uguali a quelle dei pneumatici regolari devono essere incluse nella rotazione dei pneumatici. Prima di montare la gomma di scorta, non dimenticare tuttavia di controllare e regolare la sua pressione di gonfiaggio.

Riguardo alla pressione di gonfiaggio, devi regolarla anche in base alle raccomandazioni del costruttore del veicolo per la nuova posizione del pneumatico, poiché le pressioni specifiche per gli pneumatici anteriori e posteriori possono differire.

La rotazione dei pneumatici può inoltre influenzare il Sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici (TPMS), se la tua auto ne è provvista. Consulta il manuale d’uso o rivolgiti a un professionista dell’assistenza per effettuare le regolazioni necessarie e ricalibrare il sistema.

Puoi combinare pneumatici di marchi e con battistrada diversi sul tuo veicolo?

La nostra raccomandazione numero uno è di montare gli stessi pneumatici su tutte le posizioni del tuo veicolo.

Ciononostante, se è una combinazione non può essere evitata per problemi di disponibilità o di budget, è possibile combinare marchi e battistrada diversi, ma solo a condizione che su ciascun asse siano montate coppie di gomme con lo stesso battistrada e dello stesso marchio. In pratica, occorre installare una coppia di pneumatici identici sull’asse posteriore e una coppia di pneumatici identici sull’asse anteriore.

È inoltre possibile combinare pneumatici con diversi indici di carico e indici di velocità se i indice di carico e velocità sono superiori alla soglia minima raccomandata dal costruttore del veicolo (carico extra rispetto al carico standard). In questi casi, monta i pneumatici con indici superiori sull’asse posteriore.

Combinare pneumatici con battistrada differenti

Se sostituisci solo due pneumatici sul tuo veicolo, i nuovi avranno probabilmente un battistrada più profondo rispetto ai pneumatici più vecchi.

È generalmente consentito combinare battistrada con diverse profondità. I costruttori di pneumatici raccomandano di montare le gomme nuove sull’asse posteriore. In questo modo, si ottiene una maggiore aderenza sull’asse posteriore e si mitigano potenziali condizioni di sterzata eccessiva o perdite di stabilità del veicolo su superfici scivolose.

Ciononostante, esistono eccezioni. Alcuni costruttori di automobili raccomandano di montare pneumatici nuovi sull’asse anteriore, ad esempio, se il veicolo è a trazione anteriore. Per maggiori informazioni, consulta il manuale del costruttore del tuo veicolo oppure rivolgiti a un gommista.

Combinazioni di pneumatici approvate

Su alcuni veicoli sono montati di fabbrica pneumatici di diverse dimensioni tra gli assi posteriori e anteriori. Queste combinazioni di pneumatici sono specifiche per il veicolo e richiedono speciale considerazione al momento della sostituzione. Segui sempre le raccomandazioni del costruttore del veicolo.

Trova il tuo pneumatico

La strada più veloce per trovare il giusto pneumatico.

Cambio pneumatici

Cambio pneumatici

Scegliere lo pneumatico giusto per ogni stagione.

Scopri di più

Montaggio dei pneumatici

Montaggio dei pneumatici

Come montare pneumatici nuovi.

Scopri di più

Smaltimento dei pneumatici

Smaltimento dei pneumatici

Ecco come i pneumatici usati vengono riciclati responsabilmente.

Scopri di più