Prodotti per veicoli commerciali

Immatricolazioni di veicoli commerciali pesanti: +23% nei primi sei mesi

Italia al secondo posto in Europa per percentuale di crescita

01/08/2017
Emissioni CO2 Giugno  2017

Nei primi sei mesi del 2017 le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione nel nostro Paese sono diminuite, rispetto allo stesso periodo del 2016, di 532.811 tonnellate, che corrispondono all’1,1% in meno. Questi dati sono stati elaborati dal Centro Ricerche Continental Autocarro.

In Italia nei primi sei mesi del 2017 le immatricolazioni di veicoli commerciali pesanti (e cioè con PTT – peso totale a terra – di 16 tonnellate ed oltre) sono state 9.859, con una crescita del 23% rispetto allo steso periodo del 2016. Nella graduatoria dei paesi europei in base alla percentuale di crescita delle immatricolazioni di veicoli commerciali pesanti nel primo semestre 2017, rileva il Centro Ricerche Continental Autocarro, l’Italia si colloca al secondo posto, superata solo da Cipro (che ha visto una crescita maggiore ma con numeri assoluti di gran lunga minori rispetto a quelli italiani). Se invece si considerano i solo i maggiori paesi del vecchio continente, l’Italia risulta quella con la percentuale di crescita maggiore. Infatti in Francia le immatricolazioni di veicoli commerciali pesanti da gennaio a giugno sono cresciute del 5,9%, nel Regno Unito del 5,6%, in Germania sono calate dell’1,2% e in Spagna dell’1,1%. La percentuale media di crescita registrata nei paesi dell’Unione Europea è stata del 2,2% e quindi, fa notare il Centro Ricerche Continental Autocarro, molto minore rispetto a quella italiana.

Emissioni CO2 Giugno 2017

In Italia nei primi sei mesi del 2017 le immatricolazioni di veicoli commerciali pesanti (e cioè con PTT – peso totale a terra – di 16 tonnellate ed oltre) sono state 9.859, con una crescita del 23% rispetto allo steso periodo del 2016. Come rileva il Centro Ricerche Continental Autocarro, l’Italia si colloca al secondo posto nella graduatoria dei paesi europei in base alla percentuale di crescita delle immatricolazioni di veicoli commerciali pesanti nel primo semestre 2017.

Il calo delle emissioni di CO2 fatto registrare nei primi sei mesi del 2017 è confermato anche se si considerano separatamente i dati delle emissioni da benzina e di quelle da gasolio. Le emissioni derivate da benzina, infatti, sono diminuite di 367.080 tonnellate (e cioè, in termini percentuali, del 3,1%), mentre quelle derivate da gasolio sono calate di 165.731 tonnellate (che corrispondono allo 0,5% in meno).


Diversa la situazione se si considera il solo mese di giugno. In questo mese, infatti, i dati sulle emissioni di CO2 da benzina e gasolio sono in crescita. In particolare le emissioni da benzina sonio aumentate di 47.880 tonnellate (+2,3%), quelle da gasolio di 118.826 tonnellate (+1,9%). In totale l’aumento registrato nel mese di giugno è pari a 166.706 tonnellate (+2% rispetto allo stesso mese dello scorso anno).


“Ridurre l’impatto ambientale dei trasporti su strada – sottolinea Alessandro De Martino, amministratore delegato di Continental Italia – è uno degli obiettivi su cui Continental è maggiormente impegnata. A questo scopo offriamo alle aziende di trasporto pneumatici con un bassissimo livello di resistenza al rotolamento e servizi che sono finalizzati a incrementare l’efficienza e l’ecosostenibilità delle flotte di veicoli e che al contempo consentono anche di tenere sotto controllo i costi di gestione”.

Contatti

Continental CVT

Continental Italia Spa

Via G. Winckelmann, 1, 20146 Milano

www.contitruck.it/area-stampa


Ufficio Stampa: Econonometrica Spa

+39 051/271710

+39 051/224807