Prodotti per veicoli commerciali

La percentuale di autocarri vecchi ancora in circolazione è maggiore al Sud che nelle altre zone d’Italia

21/12/2020

Il 66,9% degli autocarri in circolazione in Italia è stato immatricolato prima del 2010

 

Parco circolante di autocarri per trasporto merci per anno di immatricolazione

Regione

  Fino al 2009

  Dal 2010 in poi

Calabria

  85,3%

  14,7%

Sicilia

  82,7%

  17,3%

Sardegna

  80,9%

  19,1%

Basilicata

  79,8%

  20,2%

Campania

  78,8%

  21,2%

Molise

  77,9%

  22,1%

Puglia

  76,6%

  23,4%

Abruzzo

  73,7%

  26,3%

Marche

  71,6%

  28,4%

Umbria

  71,5%

  28,5%

Lazio

  71,1%

  28,9%

Liguria

  67,5%

  32,5%

Friuli Venezia Giulia

  66,2%

  33,8%

Piemonte

  65,7%

  34,3%

Veneto

  63,5%

  36,5%

Emilia Romagna

  63,5%

  36,5%

Lombardia       

  57,4%

  42,6%

Toscana

  55,5%

  44,5%

Trentino Alto Adige

  26,4%

  73,6%

Valle d’Aosta

  22,4%

  77,6%

ITALIA

  66,9%

  33,1%

 Fonte: elaborazione del Centro Studi Continental su dati Aci

 

 

 

Il 66,9% degli autocarri per trasporto merci in circolazione in Italia è stato immatricolato fino al 2009. Ne consegue che solo il 33,1% è stato immatricolato a partire dal 2010, e quindi negli ultimi dieci anni. Questi dati provengono da un’elaborazione del Centro Studi Continental su dati Aci. L’elaborazione include anche i dati regionali, dai quali emerge che la regione in cui vi è la maggior percentuale di autocarri immatricolati fino al 2009 ancora in circolazione è la Calabria (85,3% sul totale degli autocarri che compongono il parco circolante), seguita da Sicilia (82,7%), Sardegna (80,9%), Basilicata (79,8%) e Campania (78,8%). Anche le posizioni successive della graduatoria sono occupate da regioni del Sud Italia. In generale si può quindi dire che la percentuale di autocarri vecchi ancora in circolazione è maggiore al Sud che nelle altre zone d’Italia.

Questa situazione deriva in larga parte dalla forte contrazione dei volumi delle immatricolazioni di veicoli nuovi che ha contraddistinto gli ultimi anni a causa della crisi economica, contrazione che è continuata anche nel 2020 per l’emergenza Coronavirus, e ha determinato l’invecchiamento del parco circolante.

 

 

 

 

 

Gruppo Continental

Con un fatturato di 44,5 miliardi di euro realizzato nel 2019, Continental è tra i leader mondiali nelle subforniture per il settore automotive. Nella veste di produttore di impianti frenanti, sistemi e componentistica per motore e telaio, strumentazione, soluzioni per infotainment, elettronica di bordo, pneumatici e prodotti tecnici in elastomeri, Continental fornisce un importante contributo alla sicurezza e alla salvaguardia del clima globale. Continental, inoltre, è un partner competente nel campo della comunicazione in rete per autoveicoli. Attualmente Continental ha un organico di più di 233.000 persone in 59 paesi.

www.continental-corporation.com

 

Divisione Pneumatici

La Divisione Pneumatici attualmente conta 24 centri di produzione e sviluppo nel mondo. L'ampia gamma di prodotti ed i continui investimenti nella ricerca e sviluppo costituiscono un importante contributo per una mobilità più efficiente dal punto di vista economico e della sostenibilità ambientale. Con un fatturato di 11,7 miliardi di euro realizzato nel 2019 e più di 56.000 persone impiegate, la Divisione Pneumatici è tra i produttori leader di pneumatici a livello mondiale.

www.continental-pneumatici.it

 

Pneumatici per veicoli commerciali

La Business Unit Pneumatici per Veicoli Commerciali rientra fra i maggiori produttori a livello mondiale di pneumatici e coperture per autocarri, autobus e per veicoli industriali. La Business Unit è in costante sviluppo da semplice produttore di pneumatici a fornitore di soluzioni, con un’offerta completa di prodotti, servizi e soluzioni orientate ai pneumatici.

www.continental-pneumatici.it/truck-autobus

www.continental-pneumatici.it/industria-agro

Il 66,9% degli autocarri per trasporto merci in circolazione in Italia è stato immatricolato fino al 2009. Ne consegue che solo il 33,1% è stato immatricolato a partire dal 2010, e quindi negli ultimi dieci anni. Questi dati provengono da un’elaborazione del Centro Studi Continental.

 

Per immagini ad alta definizione: info@econometrica.it

Contatti

Continental CVT

Continental Italia Spa

Via G. Winckelmann, 1, 20146 Milano


Ufficio Stampa: Econonometrica Spa

+39 051/271710

+39 051/224807

Il 66,9% degli autocarri in circolazione in Italia è stato immatricolato prima del 2010