New content item

L'intervista

Intervista Sasso Gomme

Intervista Sasso Gomme

Sasso Gomme: lo specialista sardo

Marco Sasso è il protagonista di oggi, proprietario del punto vendita “Sasso Gomme” in Via Monsignor Virgilio, 114 a Tortolì (NU). Punto di riferimento nel panorama sardo, oggi Marco ci racconterà qualche notizia sul suo punto vendita e sulla sua partecipazione al KTM Adventure Rally 2018.



Marco, raccontaci un po’ della tua attività.

Gestisco insieme a mio fratello il nostro punto vendita a Tortolì. In origine era di mio padre: lui si è trasferito qui negli anni ’60 perché ha pensato potesse essere una buona occasione per sviluppare un business. E in effetti si è rivelata una mossa vincente. Lavoriamo sul territorio da più di 40 anni e dal 2014 mio padre ci ha affidato completamente la gestione. 


I pneumatici per moto sono la vostra attività principale?

In realtà ci occupiamo di tutti i tipi di pneumatici e di tutto ciò che riguarda il pneumatico in sé: dall’equilibratura al deposito gomme, dalla regolazione dell’asse al soccorso mobile. Abbiamo iniziato ad occuparci di pneumatici per moto e scooter circa 15 anni fa. All’inizio i motociclisti locali nell’Ogliastra erano davvero pochi, si faceva fatica a trovarli, le immatricolazioni erano scarse. Ma da qualche anno a questa parte, grazie anche al turismo, la Sardegna è diventata meta del viaggiatore straniero che vuole ammirare i paesaggi in moto. Abbiamo cominciato ad occuparci di pneumatici per moto più che altro per esigenza data l’usura molto rapida sul nostro territorio, ma poi ci siamo appassionati a questo business, oltre che redditizio è parecchio interessante. Oggi siamo il punto di riferimento per i turisti che tornano da noi ogni anno e per i fedelissimi della moto. Iniziamo a lavorare da aprile fino a fine ottobre, con picchi su maggio e giugno.


Com’è il tuo cliente abituale?

Solitamente serviamo una clientela che chiede sempre qualità nel servizio, nella disponibilità, nel prodotto. Sono per lo più clienti di fascia alta per i quali il prezzo diventa un aspetto secondario. Quello che conta davvero per loro è il prodotto deve essere all’altezza e soddisfare le loro esigenze. Tendenzialmente il mio cliente abituale è una persona molto preparata sul pneumatico, lo ha visto vincere i test, conosce le specifiche tecniche di montaggio. E ovviamente si aspetta di parlare con qualcuno di competente che parli la sua stessa lingua, lo apprezzano molto. 


Come gestisci le esigenze della clientela?

Siamo sempre a loro disposizione, a qualsiasi ora e in qualsiasi momento. Non abbiamo mai mandato via una moto, se il turista ha un problema noi siamo pronti a lavorare sugli pneumatici della sua moto per permettergli di proseguire il viaggio. Siamo sempre al servizio del cliente. Questo comporta fare le ore piccole e fare straordinari anche di sabato e di domenica, ma sono le condizioni necessarie quando offri il servizio al primo posto. E in questo noi ci crediamo fermamente. 


Quindi siete percepiti in maniera favorevole dalla vostra clientela.

Ci sentiamo un po’ il loro punto di riferimento. Siamo stati i primi a trattare il business moto in Sardegna e abbiamo un’esperienza ultradecennale. Questo ci ripaga e ci permette di essere riconosciuti come un punto vendita estremamente professionale. Il passaparola dei nostri stessi clienti è stata l’arma segreta che ci ha permesso di crescere. Per esempio, qualche anno fa il magazine Motorrad era in Sardegna per fare un test ma hanno avuto dei problemi, i nostri clienti li hanno indirizzati da noi e li abbiamo “rimessi in sesto”. Alla fine del lavoro ci hanno anche recensito sulla rivista, generando un’elevata affluenza nel nostro punto vendita. Quindi oltre ad essere stato un evento fuori dal comune ci ha anche permesso di ampliare la nostra base clienti in maniera notevole.


Queste sì che sono soddisfazioni! Ma adesso parliamo del prodotto moto Continental, cosa ne pensi?

In linea generale trovo la qualità dei prodotti Continental al pari con quella degli altri principali operatori sul mercato. Però c’è un segmento in particolare in cui secondo me spicca. Consideriamo il segmento touring: sta crescendo parecchio, pensiamo solo alle varie Multistrada, BMW GS, KTM Adventure, ecc. Sono sempre più in aumento questi tipi di modelli e i pneumatici si adattano di conseguenza. Tra i vari prodotti, si sta facendo strada il vostro RoadAttack 3. Che dire, sembra fatto apposta per la Sardegna il suo paesaggio pieno di curve e l’elevato rischio di usura del battistrada. Sembra studiato apposta per affrontare questi problemi. Inoltre ha ottime prestazioni sia in termini di performance che di durata.


In effetti un giro in moto per le strade della Sardegna è davvero impegnativo oltre che suggestivo. Ne sanno qualcosa i nostri amici di KTM con il loro Adventure Rally! Tu hai avuto modo di partecipare, come ti è sembrato?

Non vorrei esagerare dicendolo, ma è stato un evento per me indimenticabile. Era da anni che volevamo partecipare a degli eventi con il nostro punto vendita, volevamo renderci disponibili per il recupero moto e la possibilità di fare interventi esterni. Vedevamo gli eventi organizzati dai vari costruttori ma non c’era mai niente qui in Sardegna, quindi stavamo pensando di fornire il nostro supporto per piccoli eventi locali per fare un po’ di esperienza. E poi finalmente l’occasione con KTM: un’opportunità bellissima, un rally internazionale che ha coinvolto 150 motociclisti. È stato difficile e impegnativo ma ne è valsa la pena, è stato un successo.


Ci fa davvero piacere notare il tuo entusiasmo! Per concludere l’intervista abbiamo un’ultima domanda: secondo te, cosa dovrebbe fare Continental per migliorare e aumentare la notorietà fra gli utenti finali?

Sicuramente punterei sui magazine di settore: queste riviste aiutano a conoscere il brand e sono un punto di riferimento per il lettore. Come già anticipato, la mia clientela è molto esperta e si informa tramite questi strumenti, non vedono l’ora di provare quello di cui leggono sulle riviste e di cui sentono parlare. Se poi li provano e si trovano bene perché i prodotti sono di qualità, il gioco è fatto!

Oltre a quello, però, punterei anche sugli eventi locali. Sarebbe bello per esempio partire tutti insieme e fare un tour della Sardegna: in questo modo parliamo di noi e facciamo provare i prodotti, unito a un buon pranzo sardo che non può mancare!


Qualunque sia la tua emozione, mettiti in moto con Continental

Utilizziamo i cookie per offrire agli utenti un’esperienza eccellente sul nostro sito web. Fai clic qui per scoprire di più o per modificare le tue impostazioni sui cookie.