New content item

L'intervista

Intervista Mondialgomme

Intervista Sasso Gomme

New entry dalla meravigliosa Puglia: diamo il benvenuto a Mondialgomme!

Fabio, seguendo la tradizione di famiglia, è diventato un punto di riferimento per il territorio barese, fornendo servizi e assistenza qualificata per ogni tipo di motociclista. Il suo punto vendita fa parte da poco della famiglia Continental, scopriamo insieme cosa ne pensa.

Oggi siamo in compagnia di Fabio, titolare del punto vendita Mondialgomme di Bari situato in via A. Scopelliti, 18. Fabio, raccontaci un po’ la tua storia.

Questo punto vendita è stato fondato più di quarant’anni fa a Bari. L’attività era stata iniziata da mio zio, anche se all’inizio lui si occupava del noleggio di bici e di riparazioni. Successivamente, la gestione è passata a mio padre che ha unito il business moto e il business auto sotto un unico punto vendita. Quando poi è toccato a me, ho deciso di specializzarmi ulteriormente nel business moto. Quindi oltre ad essere un’attività a gestione familiare, il nostro è un punto vendita storico, siamo un riferimento per Bari e provincia ormai da molti anni. 

Quindi hai continuato la tradizione di famiglia. E sul tuo cliente tipo cosa puoi dirci?

È una clientela molto generica, serviamo sia il ragazzo che ha appena comprato la moto sia il professionista che conosce il prodotto da anni. Possiamo dire che la nostra clientela è molto varia. Quello che abbiamo notato è che la maggior parte di loro viene già con le idee chiare, sono esperti, si informano prima di effettuare l’acquisto. Sono veramente poche le persone che vengono da noi senza sapere assolutamente nulla. Anche se alla fine chi dice di avere le idee chiare non ha un’informazione completa al 100%, quindi un consiglio da parte del rivenditore ci vuole sempre.

Riuscite a far cambiare idea facilmente ai vostri clienti?

Il 50% delle volte riusciamo a convincerli. Abbiamo notato che nel nostro territorio c’è molta disinformazione, o comunque si hanno informazioni non propriamente corrette. Il passaparola qui è davvero potente, si formano opinioni sui prodotti grazie a consigli di amici o a discussioni su forum dedicati, ma a volte questo passaggio fa perdere alcune informazioni basilari. Quindi diamo spesso consigli su che segmento devono orientarsi in base alle loro esigenze, perché ovviamente anche se il prodotto che vogliono è il migliore non può andare bene per tutti i tipi di moto.

Secondo te in queste scelte che ruolo gioca il Brand del pneumatico?

Beh ha un ruolo molto importante. Quando dico che i miei clienti hanno le idee chiare vuol dire anche che sanno già che brand vogliono acquistare. Da questo punto di vista è molto difficile fargli cambiare idea, una volta che hanno scelto una marca vogliono quella. Forse è più facile fargli cambiare idea sul modello di pneumatico che sul marchio, sono abbastanza irremovibili su quello. Spesso le loro scelte sono influenzate da prezzi e promo, ma in linea di massima un buon 30% riesce ad essere consigliato. Però è qui che giochiamo un ruolo importante, perché con la nostra professionalità dobbiamo consigliargli il prodotto giusto, hanno sempre bisogno dei nostri consigli.

Adesso però parliamo del nostro brand, di Continental. È da poco che fai parte dei nostri, volevamo quindi chiederti come mai hai ci hai scelto?

Devo ammettere che all’inizio non conoscevo il marchio Continental, forse anche perché sul nostro territorio non era molto richiesto. Però quando in passato ero legato alla distribuzione avevo sentito molti feedback positivi e appena ho sentito che volevate estendervi anche alla rivendita ho deciso di richiedere subito il prodotto.

Quindi come percepivi il brand prima di entrare a far parte dei nostri?

Nonostante sapessi che il feedback generale era positivo ero comunque un po’ diffidente, ma è normale quando devi affrontare qualcosa che non conosci. Tutte le notizie che avevo a disposizione le avevo ottenuto dai clienti che mi davano indicazioni, per lo più possessori di BMW, e che si trovavano molto bene con i vostri prodotti. Quindi, una volta ricevuti feedback su più fronti e aver capito che il territorio barese era pronto, ho pensato che fosse pronto anche io.

Fabio, adesso che ci conosci da un po’, ci puoi dire come reputi la gamma offerta da Continental?

Secondo me è un’offerta abbastanza completa perché comunque è in grado di soddisfare la clientela più esperta ma allo stesso tempo è l’ideale anche per un target più generico.

A cosa associ il nostro brand?

Alla sicurezza, è la prima cosa che mi viene in mente. E poi lo considero un prodotto competitivo, è assolutamente all’altezza dei suoi competitor. Qualitativamente e tecnologicamente è un prodotto all’altezza, è molto affidabile. Però manca di visibilità, come vi dicevo non era molto conosciuto su questo territorio.

E secondo te cosa potremmo fare per migliorare questo aspetto?

Mi piace molto questa rubrica delle interviste che avete sulla Newlsetter, secondo me è molto utile per coinvolgere noi rivenditori e per far capire ai clienti finali il nostro punto di vista. Quindi sicuramente insisterei sull’avere il nostro feedback e sul migliorare il nostro livello di conoscenza del prodotto, così possiamo essere un aiuto valido. Dal punto di vista degli utenti finali, invece, senz’altro organizzare degli eventi che possano coinvolgerli di più e fargli conoscere il prodotto.

Qualunque sia la tua emozione, mettiti in moto con Continental

Utilizziamo i cookie per offrire agli utenti un’esperienza eccellente sul nostro sito web. Fai clic qui per scoprire di più o per modificare le tue impostazioni sui cookie.