New content item

Eventi

Mattighofen chiama… Continental risponde

Mattighofen

Terra e tassello

Florian Burguet (Managing Director KTM Europe): "L'obiettivo dei KTM Adventure Rally è quello di organizzare una serie di eventi che possano accogliere al meglio Clienti KTM provenienti da tutto il mondo che vogliono trascorrere momenti indimenticabili in località esclusive guidando la propria KTM Adventure nelle migliori condizioni possibili, in compagnia di guide esperte e ambassador dal talento unico. Dopo il successo della prima edizione europea a Bardonecchia e dopo aver raccolto i feedback dei partecipanti al Rally, per la seconda edizione lo staff di KTM ha deciso di rimanere in Italia, spostandosi dalle alte vette delle Alpi Cozie, verso le accoglienti coste della splendida Sardegna. Per i 150 fortunati che riusciranno a prenotarsi per tempo, l'organizzazione ha già selezionato percorsi stradali e fuoristrada che lasceranno tutti a bocca aperta e consentiranno di guidare al meglio le proprie KTM Adventure". 

 

Al rally hanno potuto partecipare i proprietari di 690 Enduro R e 640, 950, 990, 1050, 1090, 1190 & 1290 Adventure. Iscrizione sull’apposito sito e numero chiuso: 150 partecipanti.

Ma non è tutto qui. KTM infatti ha approfittato dell’occasione per proseguire lo sviluppo della sua nuova 790 Adventure R mostrata all’ultima edizione di Eicma.

Chris Birch, Il campione enduro neozelandese, ha guidato in questa occasione la 790 Adventure R, modello sviluppato in parallelo alla 450 Rally dedicata alla Dakar quale anello di congiunzione con la gamma enduro stradale.

«Sono piacevolmente spiazzato dalla nuova 790 - ha detto Chris Birch - Ho molta esperienza con le moto da enduro da gara e conosco la qualità delle KTM Adventure: questa moto sembra la perfetta combinazione di entrambe. Quello che ho guidato è ancora un prototipo, ma sembra in una forma formidabile. Non vedo l'ora di guidare il modello definitivo».

 

In questo panorama Continental ha dato un supporto essenziale alla riuscita del rally, con due campioni assoluti: il TKC 80 e Sasso gomme, il rivenditore di Tortolì che ha fornito assistenza. I 150 partecipanti – provenienti da diversi paesi (Francia, Germania, Spagna, Italia, Cile, Austria) hanno così potuto sbizzarrirsi nelle prove sugli splendidi tracciati dell’ogliastra con le loro “arancioni” senza preoccuparsi troppo del consumo degli pneumatici, messi a dura prova dalla cavalleria e dal fondo, sul quale il nostro tassello ha dato il meglio di sé. Generalizzato l’apprezzamento per la performance del TKC e per il livello di assoluta professionalità e cortesia messo in campo da Marco Sasso e il suo team (Sasso Gomme di Tortolì) che ha così dato un contributo alla riuscita complessiva dell’evento.

I perché di una partnership

La partnership con una casa è fondamentale per Continental. Solo attraverso questo tipo di appuntamenti è possibile infatti raggiungere un duplice obiettivo: sfruttare il traino mediatico di questi eventi e testare i prodotti in condizioni limite, su un tipo di utenza particolarmente esperta, sensibile e in grado di trasferire le proprie esperienze positive a molti altri.

Sono occasioni di collaborazioni che coinvolgono anche la rete, quindi sono in assoluto le forme di partnership più interessanti per la BU moto in questa fase.

L’obiettivo a tendere è quello di ricercare altre partnership di questo tipo.

Qualunque sia la tua emozione, mettiti in moto con Continental

Utilizziamo i cookie per offrire agli utenti un’esperienza eccellente sul nostro sito web. Fai clic qui per scoprire di più o per modificare le tue impostazioni sui cookie.