Prodotti per veicoli industriali e speciali

Soluzioni personalizzate

Porti e Terminals

Continental si concentra sul business agro e progetta lo “smart farming”

04/09/2019
  • Hans-Jürgen Duensing, membro dell’executive board dichiara: “Lo smart farming è la materia prima per i campi del futuro”
  • Agricoltura di precisione: droni e sistemi robotici per rendere più efficienti le operazioni sul campo
  • Il settore si muove verso la connettività: soluzioni intelligenti per produzioni sostenibili

 

Continental rinnova il suo impegno nell’agricoltura progettando soluzioni innovative grazie ai suoi driver di sviluppo tecnologico che sono la digitalizzazione, la connettività e la sostenibilità. Lo Smart Farming, cioè la digitalizzazione dell’agricoltura, sta diventando sempre più importante per la sostenibilità e la capacità di nutrire il pianeta. “Lo Smart Farming è la materia prima per i campi del futuro. I nostri clienti possono già raccogliere i frutti del nostro lavoro di sviluppo coltivando i loro campi in modo più efficiente e conveniente e con un grande beneficio per l’ambiente. Abbiamo lavorato negli ultimi anni per porre le basi di questa evoluzione del nostro progetto di sviluppo tecnologico”, sottolinea con enfasi Hans-Jürgen Duensing, membro dell’executive board di Continental e responsabile per le attività off-highway. Come risulta dal portale internazionale di ricerche di mercato “Statista”, lo Smart Farming svilupperà un giro di affari di 200 miliardi di euro all’anno.

 

Robot e droni per l’agricoltura intelligente

L'attenzione si concentra sui sistemi per migliorare l'efficienza operativa dei macchinari e del suolo e sulla trasparenza dei processi e delle procedure di lavoro. “Esaminiamo l'intero sistema in modo olistico. Allo stesso tempo l'agricoltura rispettosa dell'ambiente è al centro dei nostri sforzi. Sviluppiamo idee per prodotti e sistemi intelligenti e li implementiamo in modo coerente", afferma Duensing. L'agricoltura di precisione svolge un ruolo decisivo in questo senso. In qualità di partner dei costruttori del settore, Continental sta fornendo un nuovo importante slancio allo Smart Farming con le sue tecnologie intelligenti. L'azienda configura componenti per droni e sviluppa robot che potrebbero essere utilizzati anche sul campo (operando, ad esempio, in formazione) e che sono dotati di diverse applicazioni, di sensori e di telecamere. Il LIDAR, ad esempio, misura le distanze utilizzando il tempo di trasmissione di uno o più impulsi laser. I sensori ambientali 3D Flash LIDAR di Continental potrebbero anche essere utilizzati dai droni per raccogliere dati completi sulle condizioni di campi e colture.

Un robot porta attrezzi consente un utilizzo modulare per scopi agricoli e funziona in modo autonomo, può essere utilizzato in combinazione con altre macchine per numerosi compiti, ad esempio per il monitoraggio della crescita delle colture, per la diserbatura di precisione o per la semina mirata, con posizionamento di semi e fertilizzanti. Per queste attività sono necessari sensori multispettrali o termografici basati su telecamere, in particolare per monitorare la crescita delle colture. Continental dispone del know-how necessario per telecamere, per radar e LIDAR indispensabili per il funzionamento sicuro dei veicoli che lavorano in autonomia sul campo.


 

Il settore agricolo al centro dello sviluppo della società

La pressione sui prezzi, le richieste sempre più stringenti in materia di protezione ambientale e qualità dei prodotti alimentari sono le sfide poste dall’agricoltura globale. La popolazione mondiale è attualmente di circa 7,6 miliardi di persone. Le Nazioni Unite prevedono che crescerà a 9,8 miliardi entro il 2050 e fino a 11,2 miliardi entro il 2100. Il fabbisogno di cibo aumenterà notevolmente. La risposta può essere fornita solo da un’agricoltura moderna ed efficiente. Continental sta affrontando le sfide come partner di sviluppo per i propri clienti. La competenza dell'azienda abbraccia una vasta gamma di settori, consentendole di garantire in modo flessibile e rapido lo sviluppo di nuove soluzioni su misura per le esigenze dell'agricoltura.

L'aumento degli investimenti nelle infrastrutture e i cambiamenti nella produzione agricola e nel commercio avranno un impatto globale. A questo proposito, l'importanza di macchine e sistemi di produzione efficienti continuerà a crescere in futuro, poiché l'economia agricola sarà ancora più strettamente interconnessa con sviluppi e tendenze, come ad esempio l’urbanizzazione. Lo spazio urbano disponibile aumenterà e si svilupperanno nuove forme di coltivazione, come il vertical farming.

Il settore agricolo guiderà l'espansione dell'economia circolare in virtù della conseguente domanda di soluzioni agricole sostenibili. L’economia circolare assicura che le risorse rilevanti per il settore siano riutilizzabili e rese disponibili per un uso produttivo. Di conseguenza, sarà possibile ridurre la domanda di risorse naturali. Tutto questo sarà a beneficio della capacità produttiva, dell’efficienza nell’irrigazione e migliorerà il rapporto costo-efficacia delle aziende agricole.

Automazione, soluzioni telematiche, trasferimento sicuro dei dati e flussi di materiali controllati in modo efficiente consentiranno agli operatori di macchine agricole e agli agricoltori di personalizzare la configurazione dei loro macchinari e adattarla alle loro particolari situazioni ed esigenze. Continental offre applicazioni specifiche al cliente per questi scopi che promuovono la gestione sostenibile e riducono lo spreco di risorse.

Continental presenterà i suoi ultimi sviluppi nel settore agricolo ad Agritechnica, fiera leader a livello mondiale dal 10 al 16 novembre ad Hannover.

 

 

Gruppo Continental

Con un fatturato di 44,4 miliardi di euro realizzato nel 2018, Continental è tra i leader mondiali nelle subforniture per il settore automotive. Nella veste di produttore di impianti frenanti, sistemi e componentistica per motore e telaio, strumentazione, soluzioni per infotainment, elettronica di bordo, pneumatici e prodotti tecnici in elastomeri, Continental fornisce un importante contributo alla sicurezza e alla salvaguardia del clima globale. Continental, inoltre, è un partner competente nel campo della comunicazione in rete per autoveicoli. Attualmente Continental ha un organico di più di 244.000 persone in 60 paesi.

www.continental-corporation.com

 

Divisione Pneumatici

La Divisione Pneumatici attualmente conta 24 centri di produzione e sviluppo nel mondo. L'ampia gamma di prodotti ed i continui investimenti nella ricerca e sviluppo costituiscono un importante contributo per una mobilità più efficiente dal punto di vista economico e della sostenibilità ambientale. Con un fatturato di 11,4 miliardi di euro realizzato nel 2018 e circa 56.000 persone impiegate, la Divisione Pneumatici è tra i produttori leader di pneumatici a livello mondiale.

www.continental-pneumatici.it

 

Pneumatici per veicoli commerciali

La Business Unit Pneumatici per Veicoli Commerciali rientra fra i maggiori produttori a livello mondiale di pneumatici e coperture per autocarri, autobus e per veicoli industriali. La Business Unit è in costante sviluppo da semplice produttore di pneumatici a fornitore di soluzioni, con un’offerta completa di prodotti, servizi e soluzioni orientate ai pneumatici.

www.continental-pneumatici.it/truck-autobus

www.continental-pneumatici.it/industria-agro

 


Contatti
Marco Vellone

PR & After Sales Director

Continental Italia SpA
Via G. Winckelmann 1- Milano

+39 02.42410.286

Contatti
Giorgio Cattaneo

PR & Communication Manager