Prodotti per Auto / Van / 4x4

Tour de France Travel

LE ATTRAZIONI E LE ESPERIENZE DA NON PERDERE LUNGO IL PERCORSO DEL TOUR DE FRANCE 2022

Il Tour de France non è solo uno dei più grandi eventi sportivi del pianeta, ma è anche la più grande pubblicità itinerante del mondo! La corsa di quest'anno è veramente internazionale poiché attraversa alcune delle zone più panoramiche della Danimarca, della Francia e delle aree di confine del Belgio e della Svizzera.

Sia che preferisca rimanere incollato al divano a guardare 100 ore di riprese televisive, sia che voglia semplicemente ispirarti per la prossima vacanza, abbiamo pensato di condividere con te consigli e trucchi per rendere l'evento memorabile.

Scopri i cinque punti salienti del percorso del Tour de France, tappa per tappa, e perché vale la pena visitarli tutto l'anno.

TAPPE DA 1 A 3: DANIMARCA

I corridori del TDF sfideranno il forte vento attraversando il ponte sospeso più grande d'Europa durante la seconda tappa.

La bicicletta è uno stile di vita in Danimarca: 9 persone su 10 possiedono una bicicletta. Il fatto che il territorio del Paese sia prevalentemente pianeggiante aiuta sicuramente. Le prime tre tappe della 109ª edizione del TDF si svolgeranno nella parte meridionale del Paese, con il Grand Départ a Copenaghen il 1° luglio. Dopo il traguardo di 178 km, il percorso si snoda attraverso isole ricche di fauna nordica come Zealand e Funen, fino alle colline di Vejle, passando per il sito Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO di Christiansfeld per uno sprint finale verso il traguardo di Sønderborg, vicino al confine tedesco.

Suggerimento per il tour: solo un lato del ponte Great Belt Fixed Link, lungo 18 km, che collega le isole di Zealand e Funen, è stato transennato per la gara. Purtroppo, gli appassionati di TDF dovranno accontentarsi di un posto davanti alla TV per assistere alla resistenza dei corridori che sfidano i venti impetuosi mentre attraversano il ponte sospeso più grande d'Europa.

Il gusto della Danimarca: se c'è una parola che rappresenta la quintessenza della cultura danese, questa è Hygge. Questo si estende anche al tipo di cibo che porta conforto, come gli smorrebrod. I panini sono preparati con pane di segale e una varietà di condimenti, per cui ce n'è per tutti i palati.

Suggerimento per i ciclisti: il Tour de France passa per la penisola dello Jutland sulla costa baltica durante la terza tappa. Dirigetevi verso il Limfjord, che con i suoi 180 km di baie e isole è il fiordo più grande della Danimarca. Il luogo era uno dei preferiti dai vichinghi più di mille anni fa ed è costituito prevalentemente da tratti pianeggianti e da paesaggi dolci e ondulati che consentono di andare facilmente in bicicletta.

TAPPA 5: I SETTORI ACCIOTTOLATI DI LILLE FINO AD ARENBERG

I corridori del TDF attraversano 19,5 km di pavé

I corridori del TDF attraversano 19,5 km di pavé durante la quinta tappa, © A.S.O/ Pauline Ballet

Il Tour de France va sull'antico acciottolato, dove tutte le scommesse sono aperte e c'è il potenziale per riscrivere completamente la corsa.

Il tratto di 155 km utilizza 11 settori di pavé per un totale di 19,5 km di pavimentazione frastagliata, non curata e indisciplinata. Il percorso si estende fino a Roubaix, al confine con il Belgio, per concludersi per la terza volta ad Arenberg. Qui il tifo ha un significato maggiore!

Suggerimento per il tour: se vuoi entrare nel vivo dell'azione, non c'è posto migliore del settore acciottolato, noto tra gli appassionati di ciclismo come "il monumento". Tieni la fotocamera del tuo cellulare puntata sui corridori che si muovono sul pavé: è la migliore ripresa che possa fare.

Il gusto delle Fiandre: L'industria mineraria era una delle principali nella regione delle Fiandre e coloro che sopravvivevano alle fatiche della giornata spesso si rifugiavano in taverne e bar. La regione è nota per l'ampia scelta di birre e gin. Grazie alla sua vicinanza al Belgio, si possono trovare molte somiglianze nella cucina, come i waffle e la carne in umido. Gli astemi possono innaffiare il tutto con la radice di cicoria, un altro prodotto tipico della regione usato come sostituto del caffè.

Suggerimento per i ciclisti: perché non provare il pavé nella Foresta di Arenberg? Il TDF non passerà in questo settore, per cui è più facile trovare un alloggio e godersi il percorso boscoso reso famoso dalla Parigi-Roubaix.

TAPPA 12: ALPI FRANCESI

Alpe d'Huez sulle Alpi Francesi

Le Alpi francesi sono bellissime sia in estate che in inverno

Le cime imponenti, le strade tortuose e i panorami spettacolari delle Alpi francesi sono una meraviglia in qualsiasi periodo dell'anno. In inverno, ospitano alcune delle stazioni sciistiche più famose ed esclusive del mondo. In estate, offrono eccellenti escursioni a piedi e in mountain bike, oltre a villaggi caratteristici e sereni laghi alpini. Durante il Tour de France, sono il luogo in cui si svolgono scene iconiche, si decidono tappe di montagna leggendarie e si incoronano i campioni. Assicurati di arrivare presto per avere un buon posto!

Suggerimento per il Tour: l'Alpe d'Huez, probabilmente l'arrivo in vetta più iconico, di solito attira centinaia di migliaia di sostenitori da ogni angolo del mondo e trasforma temporaneamente la strada di montagna in un vero e proprio festival. Quest'anno non fa parte del percorso, ma ciò non significa che i ciclisti amatoriali non possano inserirlo nel loro tour personale. Per affrontare le famose 21 curve, bisogna essere davvero in forma!

Il gusto delle Alpi: la cucina regionale è estremamente saporita, con fonduta, raclette e la specialità savoiarda della tartiflette, tutte presenti nei menu degli chalet. 

Suggerimento per i ciclisti: una volta lasciata l'autostrada a Grenoble, non c'è strada che non sia panoramica quando ci si addentra nelle Alpi. La Route des Grandes Alpes, che si estende dal Lago di Ginevra fino al Mediterraneo, comprende tappe iconiche del TDF come il Col du Galibier e il Col d'Izoard.

TAPPA 15-16: CARCASSONNE

Vigne di Champagne a Carcassonne

Carcassonne vedrà due tappe del TDF nel 2022


L'arrivo della 13a tappa e l'inizio della 14a in questa città fortificata offrono l'opportunità di esplorare un po' di storia insieme al patrimonio sportivo della regione. La fortezza medievale della città, patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, attira grandi folle durante l'alta stagione, quindi evitala durante l'estate, a meno che non voglia essere lì per il Tour de France.

Suggerimento per il Tour: a differenza di alcune remote città di montagna, che possono essere difficili da raggiungere e ancor più da trovare un alloggio, le infrastrutture della città la rendono una destinazione più facile per vedere la corsa. Con l'arrivo di una tappa, seguito dalla partenza della successiva, offre due opportunità per osservare i corridori in un ambiente suggestivo prima che si dirigano verso i Pirenei.

Gusto di Carcassonne: se sei goloso, assaggia i dolci dell'omonimo Carcassonnais e tutta una serie di altre prelibatezze.

Consigli per i ciclisti: il Canal du Midi è perfetto per i ciclisti, ma si può percorrere anche in auto. Il canale del XVII secolo fa parte dei 500 chilometri del Canal de Deux Mers, che collega l'Atlantico al Mediterraneo.

TAPPA FINALE: PARIGI

Cyclists passing the Arc de Triomphe on the final stage of the TDF

Arc de Triomphe Tour de France finish line
© A.S.O/Alex Broadway

La cima della Torre Eiffel, un giro in battello sulla Senna, una visita al Louvre... e la visione dell'ultima tappa del Tour de France al traguardo. Ci sono diversi motivi per visitare Parigi, ma per gli appassionati di ciclismo, vivere in prima fila questo momento chiave della corsa è l'esperienza da non perdere!

Suggerimento per il Tour: il traguardo del Tour de France si trova all'Arco di Trionfo dal 1975. Mentre i ciclisti si cimentano in un percorso accidentato sui ciottoli degli Champs-Elysees, gli spettatori lungo la strada sentono la pelle d'oca che precede il gran finale.

Il gusto di Parigi: L'ultima tappa è tradizionalmente accompagnata da un bicchiere di bollicine e da un tagliere di salumi, soprattutto se si tratta di uno sprint da brivido verso il traguardo, e naturalmente per brindare al campione del 2022 e alla lanterne rouge!

Consiglio per i ciclisti: negli ultimi anni Parigi è diventata sempre più a misura di ciclista, quindi sali su una delle onnipresenti biciclette cittadine e scegli un percorso turistico.

Related topics

Evitate i pericoli con una manutenzione regolare dei pneumatici

New content item

Vi immaginate di partecipante al Tour de France? Ecco alcuni suggerimenti per la manutenzione degli pneumatici da bicicletta.

Scopri di più

Tour de France – spettacolo per gli spettatori

Tour de France campers/fans ©A.S.O./Thomas Maheux

DAL GRAND DÉPART ALLA TAPPA FINALE - PERCHÉ NON C'È NIENTE DI MEGLIO CHE GUARDARE IL TOUR DAL VIVO

Scopri di più

Tour de France - La storia

Tour de France History photos – cyclists and cheering crowd ©Getty Images

Il Tour de France spinge l'uomo e la macchina ai loro limiti dal 1903. Ma molto è cambiato dai primi giorni del Tour: da attrazione per lo più nazionale, è diventato il più grande evento sportivo annuale di più giorni al mondo, attirando miliardi di fan da tutto il mondo.

Scopri di più