Prodotti per Auto / Van / 4x4

Press

Press

Incidenti con investimento di pedone: +3,6% tra il 2015 e il 2016

30/08/2018
Circolazione Autovetture Italia


Incidenti con investimento di pedone: +3,6% tra il 2015 e il 2016

Nello stesso periodo gli incidenti stradali in generale sono cresciuti dello 0,7%

Tra il 2015 al 2016 in Italia gli incidenti stradali con investimento di pedone sono aumentati del 3,6%, mentre sempre nello stesso periodo gli incidenti stradali in generale sono cresciuti dello 0,7%. Questi dati derivano da un'elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat, elaborazione che mette in evidenza che in Italia nel 2015 vi sono stati 174.539 incidenti stradali, di cui 18.759 (e cioè il 10,7%) con investimento di pedone. Nel 2016, invece, gli incidenti stradali sono stati 175.791, mentre quelli con investimento di pedone sono stati 19.440, e cioè l’11,1% del totale. L'incidenza percentuale degli incidenti con investimento di pedone sul totale degli incidenti stradali tra il 2015 e il 2016 è quindi passata dal 10,7% all’11,1% con una crescita di 0,4 punti percentuali.

Incidenti con investimento di pedone

 

incidenti 2015

incidenti 2016

var %

incidenti con investimento di pedone 2015

incidenti con investimento di pedone 2016

var %

% di inc. con inv. di pedone sul totale 2015

% di inc. con inv. di pedone sul totale 2016

Lombardia

 32.774

 32.785

0,0

 3.548

 3.839

8,2

10,8

11,7

Piemonte

 11.134

 10.905

-2,1

 1.438

 1.468

2,1

12,9

13,5

Campania

 9.111

 9.780

7,3

 895

 1.026

14,6

9,8

10,5

Veneto

 13.867

 14.034

1,2

 1.110

 1.156

4,1

8,0

8,2

Toscana

 15.863

 16.507

4,1

 1.716

 2.029

18,2

10,8

12,3

Emilia-Romagna

 17.385

 17.406

0,1

 1.509

 1.538

1,9

8,7

8,8

Liguria

 8.415

 8.282

-1,6

 1.265

 1.196

-5,5

15,0

14,4

Calabria

 2.733

 2.851

4,3

 247

 251

1,6

9,0

8,8

Molise

 461

 479

3,9

 52

 46

-11,5

11,3

9,6

Friuli-Venezia-Giulia

 3.538

 3.455

-2,4

 378

 380

0,5

10,7

11,0

Umbria

 2.285

 2.382

4,3

 270

 298

10,4

11,8

12,5

Trentino-A.Adige

 3.052

 3.105

1,7

 354

 351

-0,9

11,6

11,3

Lazio

 20.227

 19.939

-1,4

 2.486

 2.444

-1,7

12,3

12,3

Sicilia

 10.864

 11.067

1,9

 1.018

 968

-4,9

9,4

8,8

Puglia

 9.524

 9.854

3,5

 960

 943

-1,8

10,1

9,6

Abruzzo

 3.217

 3.037

-5,6

 302

 284

-6,0

9,4

9,4

Sardegna

 3.537

 3.508

-0,8

 438

 486

11,0

12,4

13,9

Marche

 5.333

 5.185

-2,8

 616

 561

-8,9

11,6

10,8

Valle d'Aosta

 283

 285

0,7

 42

 45

7,1

14,8

15,8

Basilicata

 936

 945

1,0

 115

 131

13,9

12,3

13,9

ITALIA

174.539

175.791

0,7

 18.759

 19.440

3,6

10,7

11,1

Fonte: elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat

Il Centro Studi Continental aveva già elaborato e diffuso negli anni scorsi i dati sugli incidenti con investimento di pedone, sottolinenando che tali dati erano pericolosamente in crescita e che era in crescita anche l’incidenza percentuale di questo tipo di eventi sul totale degli incidenti stradali che avvengono nel nostro Paese. I dati elaborati per il 2015 e 2016 confermano questa situazione. I pedoni sono gli utenti più deboli presenti sulla strada e per questo devono essere tutelati efficacemente sia con provvedimenti legislativi ad hoc sia con l'utilizzo sempre più diffuso delle più recenti tecnologie di cui i veicoli possono essere dotati.

 

L'elaborazione del Centro Studi Continental fornisce anche un prospetto regionale dei dati. Ne risulta che tra il 2015 ed il 2016 la regione in cui vi è stato il maggior aumento del numero di incidenti con investimento di pedoni è la Toscana (+18,2%), seguita da Campania (+14,6%) e Basilicata (+13,9%). Così come è giusto evidenziare i dati negativi, però, è altrettanto importante rendere note le esperienze positive. A questo proposito è da sottolineare che vi sono alcune regioni in Italia in cui il numero di incidenti che coinvolgono i pedoni fra il 2015 e il 2016 è diminuito. In particolare sono da citare Molise (-11,5%), Marche (-8,9%), Abruzzo (-6%), Liguria (-5,5%), Sicilia (-4,9%), Puglia (-1,8%), Lazio (-1,7%) e Trentino Alto Adige (-0,9%).

Contatti
Giorgio Cattaneo

PR & Communication Manager

 

Contatti
Marco Vellone

PR & After Sales Director

Continental Italia SpA
Via G. Winckelmann 1- Milano

+39 02.42410.286

Utilizziamo i cookie per offrire agli utenti un’esperienza eccellente sul nostro sito web. Fai clic qui per scoprire di più o per modificare le tue impostazioni sui cookie.