Prodotti per Auto / Van / 4x4

Press

Press

La corsa ciclistica più importante del mondo inizia con pneumatici Continental a Brest

23/06/2021
  • Il Tour sarà un classico del ciclismo mondiale: 3.460 km, due cronometro, tre arrivi in ​​salita
  • Sei squadre scelgono la tecnologia all’avanguardia di Continental
  • I veicoli ufficiali della gara montano gli pneumatici Continental PremiumContact 6

 

Giugno 2021 – Fughe, chilometri di corse in solitaria, spettacolari sprint di gruppo nelle valli e trionfali arrivi in ​​salita sulle vette delle Alpi e dei Pirenei. La 108esima edizione del Tour de France che prenderà il via il 26 giugno, vede ancora una volta protagoniste le tecnologie all'avanguardia che Continental sviluppa per il mondo bici. Del resto, quando si parla di scalare le classifiche e vincere la maglia gialla, non è da sottovalutare l’importanza della qualità degli pneumatici. Per questo, molti team si affidano all'esperienza e competenza tecnologica del Gruppo.


Sono sei le squadre che quest’anno correranno con gli pneumatici Competition Pro LTD di Continental: Ineos Grenadiers, Bahrain Victorious, Movistar, Groupama-FDJ, Intermarche – Wanty – Gobert Materiaux e Arkea-Samsic. Questo pneumatico da corsa ad alta tecnologia è progettato e realizzato a mano nello stabilimento Continental di Korbach, in Germania. Si tratta di tubolari speciali che pesano appena 250 grammi e che, a differenza degli altri pneumatici per biciclette, sono costituiti da una camera d'aria rivestita da uno strato esterno che presenta un sottile profilo scanalato e resiste a pressioni interne fino a 15 bar. L’alta pressione riduce la resistenza al rotolamento e favorisce i ciclisti sulle lunghe distanze e durante le salite estreme. C'è anche un vantaggio legato al design: dato che i tubolari sono incollati direttamente sui cerchi, non possono fuoriuscire, anche in caso di perdita di pressione. La caratteristica più sorprendente dello pneumatico è la superficie di contatto estremamente ridotta e ottimizzata per la resistenza al rotolamento, in grado di trasferire le forze di sterzo e frenata in modo sicuro sulla strada anche durante discese ripide che toccano velocità fino a 100 km/h. Dall’inizio della prima corsa a tappe su strada del mondo, lo sviluppo tecnologico degli pneumatici ha svolto sempre un ruolo chiave nell'aumentare la velocità media oraria da 25 km/h a 40 km/h, nonostante il percorso sia diventato nel tempo sempre più impegnativo.


Oltre ad equipaggiare le squadre con i suoi pneumatici per bici, il Continental è anche main partner del Tour de France. Come negli anni precedenti, i veicoli ufficiali dell'organizzazione A.S.O. (Amaury Sport Organization) percorreranno il territorio francese con i collaudati pneumatici PremiumContact 6 di Continental. Questo prodotto per veicoli di medie dimensioni e di classe superiore, omologato per velocità fino a 300 km/h, combina le proprietà di uno pneumatico per berlina con quelle per auto sportiva. Il denominatore comune in questo caso è il comfort di guida, la precisione di sterzata, la massima sicurezza e le buone prestazioni ambientali. Il PremiumContact 6 soddisfa le necessità delle auto che dovranno viaggiare ad alte velocità su strade in discesa bagnate dalla pioggia, così come su lunghi tratti pianeggianti, o affrontare un caldo torrido nel percorso verso l'arrivo in cima alla montagna. Gli pneumatici per auto forniti sono prodotti localmente nello stabilimento francese Continental di Sarreguemines.


La corsa ciclistica più famosa del mondo partirà il 26 giugno da Brest e raggiungerà il traguardo a Parigi dopo 21 tappe, per un totale di circa 3.460 chilometri. Il percorso di gara è più “classico” e molto più equilibrato rispetto agli anni precedenti, con due cronometro individuale e solo tre arrivi in ​​vetta. Il pubblico attende con impazienza di vedere se il vincitore dello scorso anno Tadej Pogacar – a soli 21 anni, il più giovane di tutti i tempi – sarà in grado di difendere il suo titolo. In ogni caso, sarà una gara aperta fino all’ultimo metro. Il programma prevede una cronometro individuale di poco meno di 31 chilometri, da Libourne a Saint-Émilion


Contatti
Giorgio Cattaneo

PR & Communication Manager


Contatti
Mauro Perego

PR & Account Director


Elettra Pr srl

Via Orseolo 3 – Milano


+39 3938188596