Prodotti per veicoli commerciali

Pneumatici per il trasporto merci

Pneumatici per il trasporto merci

Nei primi nove mesi del 2015 le immatricolazioni di autocarri pesanti in Italia sono cresciute del 26,7%

Nei paesi dell’Unione Europea la crescita è stata del 20,6%

28/10/2015
Continental Truck

Da gennaio a settembre 2015 le immatricolazioni di autocarri pesanti (e cioè con portata di 16 tonnellate ed oltre) nel nostro Paese sono aumentate del 26,7% rispetto allo stesso periodo del 2014, contro una crescita media registrata nei Paesi dell’Unione Europea del 20,6%. Sempre nello stesso periodo in Italia sono cresciute anche le immatricolazioni di autobus. In questo caso l’aumento è stato del 15,3%, rispetto ad un aumento medio nei Paesi dell’Unione Europea del 18,2%. Questi dati sono resi noti dal Centro Ricerche Continental Autocarro e derivano da un’elaborazione di Acea.

“I dati diffusi da Acea – commenta Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental CVT – confermano che in Italia, dall’inizio dell’anno, continua la ripresa del comparto dei veicoli pesanti. Questa crescita dipende certamente dalla ripresa dell’intera economia, che riparte dopo gli anni difficili della crisi”. Vi sono però anche altri fattori che, in particolare in Italia, contribuiscono alla crescita del comparto di autocarri pesanti e autobus. Innanzitutto, l’esistenza di un parco circolante piuttosto vecchio (secondo una recente elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro l’età media degli autocarri pesanti in italia è di 16 anni) necessita di un urgente ricambio dei mezzi più datati e ancora in circolazione. Inoltre, non è da tralasciare il fatto che in Italia non vi sono, ad oggi, alternative praticabili al trasporto su strada di merci e persone, visto lo stato corrente delle infrastrutture. Continental dispone però di alcune soluzioni che consentono di diminuire l’impatto ambientale dei veicoli in circolazione, di renderli più sicuri ed al contempo di ottenere risparmi nelle spese di gestione. “Per ottenere questi risultati – continua Daniel Gainza - noi proponiamo l’utilizzo di soluzioni quali pneumatici ricostruiti e sensori che monitorano la pressione dei pneumatici, come il ContiPressureCheckTM. Continental è particolarmente attenta alla sostenibilità ambientale ed economica della gestione delle flotte di veicoli. Per questo propone soluzioni studiate appositamente, con servizi e dispositivi tecnologici all’avanguardia, per venire incontro alle necessità delle aziende di trasporto”.

Contatti

Continental CVT

Continental Italia Spa

Via G. Winckelmann, 1, 20146 Milano

www.contitruck.it/area-stampa


Ufficio Stampa: Econonometrica Spa

+39 051/271710

+39 051/224807