Prodotti per veicoli commerciali

Pneumatici per il trasporto merci

Pneumatici per il trasporto merci

Vogliamo dare sostegno ai dipendenti nel loro percorso di carriera.

Diana Hoppe

Le attività nella divisione dei Pneumatici per Veicoli Commerciali continuano a crescere. Una nuova direzione strategica, oltre a nuove tecnologie e nuovi prodotti stanno spianando la strada verso il futuro. Dipendenti qualificati e motivati sono il fattore decisivo per riuscire a percorrere questo cammino. Diana Hoppe, Responsabile Risorse Umane (HR), ha rilasciato un'intervista, nella quale ha definito la Business Unit Pneumatici per Veicoli Commerciali (Commercial Vehicle Tires, CVT) come un datore di lavoro globale e ambito.

Signora Hoppe, come spera di consolidare la fama di ambito datore di lavoro di cui gode nella divisione Pneumatici per Veicoli Commerciali (Commercial Vehicle Tires, CVT)?

“I nostri dipendenti sono convinti che il potenziale di crescita richiami altrettanto interesse quanto la forza di innovazione, la gamma di applicazioni tecniche, i complicati processi e la varietà di prodotti che la caratterizzano. Apprezzano, inoltre, il sistema di gerarchia piatta, che gli consente di concordare questioni in modo rapido ed efficace. È proprio questo che è emerso durante i seminari internazionali dei dipendenti, che l'anno scorso hanno avuto come argomento le caratteristiche di richiamo della BU CVT.

Considerato che sono pienamente soddisfatto del mio lavoro nella BU CVT, in che modo posso continuare a crescere?

“Aiutiamo i nostri dipendenti a migliorare le proprie qualifiche, in termini sia di condotta manageriale sia di competenze tecniche, sociali o metodologiche. Esistono anche programmi di sviluppo per consentire l'acquisizione di esperienza progettuale e svolgere trasversalmente funzioni diverse. Puntiamo ad aiutare i nostri dipendenti a superare gli eventuali timori di fare le cose in modo completamente differente. Soprattutto quando si tratta delle tecnologie del futuro, è importante essere in grado di pensare oltre i pneumatici. Continental ha tanto da offrire, in quanto siamo l'unico fornitore del settore automobilistico che propone pneumatici e altre tecnologie. I nostri dipendenti devono essere pronti a comprendere nuove tecnologie, a sviluppare nuovi prodotti e anche a guardare oltre i propri orizzonti, quando si tratta di tecnologia del pneumatico.

È possibile farsi una carriera anche al di fuori del proprio campo professionale effettivo?

“Per noi della BU CVT, conta di più costruire percorsi di carriera individuali, anche interfunzionali, per dare ai nostri dipendenti la possibilità di acquisire una gamma più ampia di qualifiche. Non imparerò mai a pensare in modo innovativo se farò sempre lo stesso identico lavoro. Nella migliore delle ipotesi, i nostri dipendenti avranno lavorato in un'altra divisione, avranno trascorso periodi all'estero, non importa se prima o dopo essere entrati in Continental, e avranno fatto un altro lavoro. La carriera non significa semplicemente arrivare in cima, significa anche crescere in termini di range e responsabilità. La cosa importante da ricordare è che ogni percorso di carriera è una storia individuale. E vi prego di ricordare che non siamo soltanto un produttore di pneumatici, ma siamo un importate fornitore del settore automotive a livello mondiale. Grazie all'intero portafoglio Continental, siamo in grado di offrire un'ampia gamma di prospettive che vanno al di là dei pneumatici e che fanno perno sulle future tecnologie.

Anche conoscere altre lingue è importante?

“Sì, assolutamente! Poiché la BU CVT è un'”azienda” globale, ha assunto maggiore importanza la conoscenza dell'inglese. Sebbene l'inglese sia già parlato in vari ambiti, non tutti i nostri dipendenti sono in possesso delle conoscenze di inglese di cui avrebbero bisogno. Se un dipendente mira ad assumere un ruolo centrale o a partecipare a progetti internazionali, ha vita difficile se non conosce l'inglese. Di conseguenza, spingiamo affinché una conoscenza approfondita dell'inglese sia un requisito nel reclutamento di nuovo personale. Inoltre, in futuro saranno organizzate ulteriori sessioni di formazione per consentire al personale di migliorare le proprie conoscenze di inglese. 

E non dimentichiamo che c'è un vantaggio implicito nel parlare tutti inglese:  persino in Germania assumiamo personale che non conosce nemmeno una parola di tedesco".