Prodotti per Auto / Van / 4x4

stage_image1_lg

Tecnologia

Stoccaggio dei pneumatici

Consigli per lo stoccaggio dei pneumatici

Queste raccomandazioni sono destinate ai consumatori e ai rivenditori di pneumatici. Possono esserci restrizioni legali più rigorose per applicazioni commerciali di pneumatici nuovi e prodotti di scarto (rivenditori di pneumatici e flotte). Si prega di consultare le normative locali.

I pneumatici ContiSeal devono essere conservati nelle stesse condizioni dei pneumatici non-ContiSeal come raccomandato.

A causa della natura viscosa all’interno dei pneumatici ContiSeal, non collocare nessun oggetto o materiale all’interno del pneumatico per evitare che si attacchino ad esso e successivamente trovare difficoltà nel rimuovere senza danneggiare il pneumatico.

I pneumatici sono composti per resistere al normale deterioramento causato ad esempio dalla luce solare, dall’umidità e dall’ozono. Tuttavia, i pneumatici immagazzinati devono essere protetti contro queste ed altre potenziali condizioni dannose.

Più è lungo il periodo di stoccaggio, più è potenzialmente dannosa la maggiore esposizione.

Dopo lo smontaggio da un veicolo i pneumatici devono essere accuratamente puliti e ispezionati per eventuali danni. Rimuovere tutte le pietre e i detriti dalle scanalature. Marcare con un gesso i pneumatici con le loro posizioni sulle ruote (ad esempio, AS per Anteriore Sinistra, PD per Posteriore Destra, ect.) aiuterà a trovare la corretta posizione in accordo con il piano di rotazione.


Consigli generali:

  • IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI dove è pulito, buio, asciutto e moderatamente ventilato;
  • Evitare l’umidità. I pneumatici destinati alla ricostruzione/riparazione devono essere accuratamente puliti e asciugati prima che tali operazioni siano effettuate;
  • IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI a temperature non superiori a 35° C (95F), preferibilmente al di sotto di 25° C (77F). Evitare il contatto diretto con tubi e radiatori caldi;
  • Anche temperature molto fredde, al di sotto del punto di congelamento, potrebbero rendere fragili i pneumatici che devono essere accuratamente riscaldati prima dell’uso;
  • IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI, se all’aperto, proteggendoli con un’opaca copertura impermeabile, ma evitare di creare un ambiente chiuso dove possa aumentare la temperatura e crearsi vapore o condensa. Assicurare una corretta ventilazione;
  • IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI, se all’aperto, sollevandoli da terra o dalla superficie di stoccaggio
  • EVITARE DI IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI su moli, ponti delle navi, o in altre aree non protette;
  • EVITARE DI IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI dove possono essere danneggiati da oggetti di passaggio – tosaerba, biciclette, o attrezzi da giardino;
  • EVITARE DI IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI dove l’area possa essere bagnata, oleosa, e/o unta da benzina o prodotti a base di petrolio. Inoltre, non immagazzinare su superfici o vicino ad esse che possono macchiare i pneumatici;
  • EVITARE DI IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI in prossimità di agenti chimici come solventi, carburanti, oli, idrocarburi, vernici, acidi, disinfestanti, ect...
  • EVITARE DI IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI dove possono essere soggetti a temperature estreme, a luce diretta del sole o luce artificiale con alto contenuto di raggi ultra-violetti. Una stanza illuminata con normali luci a incandescenza è preferibile ai tubi fluorescenti. NON immagazzinare mai i pneumatici vicino a carica batterie, forni, o camini;
  • EVITARE DI IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI su asfalto nero o su altre superfici ad alto assorbimento di calore e su superfici altamente riflettenti (es. sabbia o coperti di neve);
  • EVITARE DI IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI nella stessa area di un motore elettrico o di una fonte generatrice di ozono. Controllare che i livelli di ozono non superino le 0.08 ppm;
  • Non usare i pneumatici come strumento di lavoro o di supporto. I saldatori, i trapani elettrici e strumenti possono danneggiare uno pneumatico. Non mettere mai una sigaretta accesa su una pila di pneumatici;
  • Non immagazzinare altri oggetti al di sopra di un pneumatico, specialmente se potrebbero macchiarne la superficie.


Pneumatici smontati o pneumatici montati su cerchi, ma non installati sul veicolo:

  • IMMAGAZZINARE I PNEUMATICI in modo che conservino la loro forma. Le condizioni ottimali sono raffigurate di seguito;
  • I pneumatici montati devono essere gonfiati preferibilmente a soli 100 kPa (15 psi/1 bar);
  • Essere sicuri di regolare i pneumatici alla pressione di montaggio consigliata prima del montaggio sul veicolo.
Pneumatici senza cerchi


Pneumatici installati su un veicolo dopo un lungo periodo di stoccaggio:

  • Se possibile, lasciare parcheggiato il veicolo su cavalletti (blocchi) per rimuovere tutto il peso dai pneumatici e coprirli per proteggerli dall'esposizione ambientale;
  • Se il veicolo non può essere lasciato su cavalletti, scaricare completamente il veicolo, così resterà il minimo peso sui pneumatici. La superficie della area di sosta del veicolo deve essere piana (e non scoscesa), regolare, ben drenata, e pulita;
  • Nei casi in cui i pneumatici devono essere l’unico supporto del veicolo, è consentito gonfiare i pneumatici alla massima della pressione indicata sul fianco. Assicurarsi di ripristinare la pressione di gonfiaggio di esercizio raccomandata prima di utilizzare il veicolo;
  • Nei casi in cui i pneumatici devono essere l’unico l’appoggio del veicolo, si raccomanda che il veicolo sia spostato ogni mese per ridurre al minimo i danni che l’ozono provoca all’interno del pneumatico e anche per ridurre al minimo “l’appiattimento da parcheggio”. Se i pneumatici dovessero sviluppare un principio di “l’appiattimento da parcheggio” tale fenomeno sparirà dopo un breve periodo di tempo di utilizzo.
Pneumatici con cerchi

Prima di “rimettere in servizio” i pneumatici (inclusi i pneumatici di scorta)

  • Controllare i pneumatici per essere sicuri che siano puliti e liberi da oggetti estranei;
  • Rimuovere da un pneumatico smontato l’eventuale acqua che potrebbe aver raccolto;
  • Quando si utilizza una ruota di scorta prima del suo montaggio sul veicolo, far verificare da un rivenditore specializzato di pneumatici la corretta pressione di gonfiaggio, la condizione di usura e l’aspetto sia del battistrada sia dei fianchi, e altri eventuali segni d’immagazzinaggio prolungato.

Ruote di scorta

Tutti i pneumatici di scorta, delle stesse dimensioni e tipo di quello che equipaggia la vettura necessitano di considerazioni particolari di manutenzione.

La posizione della ruota di scorta sul veicolo spesso non è adatta all’immagazzinaggio a lungo termine per i pneumatici di scorta (di dimensioni ordinare) che sovente non sono adeguatamente mantenuti/ruotati come da raccomandazioni. I pneumatici contengono speciali componenti di base, come le cere, etc. per proteggere la gomma. Questi componenti speciali normalmente si spostano in tutto il pneumatico quando è in servizio e lo proteggono contro il deterioramento causato dalla luce solare, l’umidità e l’ozono.

Pertanto, tutti i pneumatici di scorta e vengono lasciati per lunghi periodi di tempo nella alloggiamento di scorta devono essere controllati, gonfiati correttamente, ed inclusi nella normale rotazione dei pneumatici.