Prodotti per Auto / Van / 4x4

stage_image1_lg

Tecnologia

Durata di utilizzo

Durata di utilizzo dei pneumatici per autovettura e trasporto leggero (camper, roulotte, 4x4)

L’industria del pneumatico ha da tempo riconosciuto il ruolo determinante del consumatore nel controllo regolare e nella manutenzione dei propri pneumatici. Quando cambiare il pneumatico è una decisione che deve essere presa dal proprietario del pneumatico stesso. L’utente finale (il proprietario del bene) dove prendere in considerazione fattori quali le condizioni operative di utilizzo, la storia della manutenzione, le condizioni di immagazzinamento, i controlli visivi, e le prestazioni. Il consumatore deve consultare uno specialista del settore cui rivolgere tutte le domande relative alla durata di utilizzo del proprio pneumatico. Le informazioni e le raccomandazioni che seguono sono fatte per aiutare a valutare l’ottimizzazione durata di utilizzo.

I pneumatici sono progettati e realizzati per garantire molte migliaia di chilometri di eccellente servizio. Per ottenere il massimo beneficio i pneumatici devono essere soggetti ad una manutenzione corretta per evitare eventuali danneggiamenti degli stessi o “abusi” che possono portare i pneumatici stessi a renderli non funzionali. La durata di utilizzo di un pneumatico dipende dall’insieme di diversi fattori quali l’immagazzinamento, la permutazione e le condizioni operative a cui un pneumatico è soggetto nell’arco della propria vita (carico, velocità, pressione di gonfiaggio, strade pericolose dissestate, ecc…). Dal momento che le condizioni operative sono ampiamente variabili, non è possibile prevedere con accuratezza la durata di utilizzo di ogni singolo pneumatico, in termini temporali.

Il consumatore gioca un ruolo fondamentale nella manutenzione del pneumatico

I pneumatici dovrebbero essere cambiati per numerosi e differenti motivi, incluso il raggiungimento del limite massimo (legale) di usura oppure per danneggiamenti quali forature, tagli, urti, spaccature, rigonfiamenti, o usi impropri come il sottogonfiaggio e il sovraccarico, ecc... . Per questi motivi i pneumatici, incluso quello di scorta, devono essere controllati periodicamente almeno una volta al mese. Il controllo regolare diventa tanto più importante quanto più un pneumatico è mantenuto in esercizio. Se per un pneumatico dovesse esserci il sospetto di un danno o addirittura questo fosse evidente, Continental raccomanda che il consumatore sottoponga il pneumatico ad un controllo da parte di uno specialista qualificato. Questo controllo dovrebbe aiutare il consumatore a decidere se un pneumatico può continuare ad esser usato o meno nel suo impiego ordinario. Si consiglia di fare controllare alla stessa stregua il pneumatico di scorta o il ruotino. Tale controllo periodico è necessario sia nel caso in cui il veicolo sia equipaggiato con un sistema di monitoraggio della pressione, sia in caso contrario.

I consumatori sono vivamente consigliati a prendere visione dello stato dei propri pneumatici. Inoltre dovrebbero essere attenti ad ogni cambiamento nelle prestazioni dinamiche, quali eventuale aumento della perdita di aria, rumorosità e vibrazioni. Tali cambiamenti potrebbero essere un indicatore che uno o più pneumatici devono essere immediatamente sostituiti dal loro utilizzo per prevenire eventuali non funzionalità. Inoltre il consumatore dovrebbe essere il primo a riconoscere un eventuale forte impatto durante l’uso di un pneumatico e assicurarsi che il pneumatico venga controllato immediatamente subito dopo.

L’immagazzinamento, sia da nuovo che durante il suo ciclo di vita, e la permutazione, sono altresì importanti per ottimizzare la vita di un pneumatico. Maggiori informazioni relative ad un appropriato immagazzinamento ed alla permutazione possono essere trovate in altre pubblicazioni di Continental, che sono disponibili su richiesta o attraverso il proprio sito web.

Raccomandazioni sulla durata di utilizzo dei pneumatici

Continental non può determinare a priori quando un pneumatico, di una determinata età, deve essere rimosso dal servizio data la molteplicità dei fattori e dei dati tecnici che contribuiscono a definirla.

Tuttavia, come tutti gli altri membri dell’industria del pneumatico e dei componenti automobilistici, Continental consiglia che tutti i pneumatici (incluso quello di scorta), con data di produzione superiore ai dieci anni rispetto alla data di impiego, devono essere sostituiti con pneumatici nuovi, anche se dal loro aspetto esteriore appaiono utilizzabili, ed ovviamente la profondità residua del battistrada non abbia raggiunto il valore minimo legale. I costruttori di automobili potrebbero raccomandare una diversa età cronologica in cui sostituire il pneumatico: tale differenza è determinata delle esigenze specifiche di quel determinato veicolo; Continental raccomanda di seguire queste indicazioni specifiche.

Il consumatore deve tener presente che la maggior parte dei pneumatici viene comunque sostituita prima di raggiungere il periodo prescritto per la completa usura del battistrada o per altre ragioni.

La definizione di un periodo di sostituzione non riduce in ogni caso la responsabilità del consumatore nel sostituire un pneumatico quando necessario.

L’età “cronologica” dei pneumatici

L’età cronologica di un qualunque pneumatico può essere facilmente trovata sul fianco dello stesso, immediatamente dopo i caratteri che seguono il simbolo (acronimo) DOT.

Per pneumatici prodotti dopo l’anno 1999, gli ultimi quattro numeri identificano la data di produzione del pneumatico in relazione alla settimana. Infatti i primi due numeri dei quattro suddetti, identificano la settimana di produzione (con un intervallo che va da “01” a “52”). Gli ultimi due numeri identificano l’anno di produzione (ad esempio, un pneumatico con la seguente informazione "DOT XXXXXX2703” è stato prodotto nella 27-esima settimana del 2003).

Per pneumatici prodotti prima dell’anno 2000, la data di produzione è indicata da tre numeri al posto dei quattro suddetti. Inoltre, negli anni ’90, Continental ha aggiunto un triangolo (◄) alla fine della stringa di caratteri suddetta per distinguere un pneumatico costruito negli anni novanta rispetto a quelli della decade precedente. (ad esempio, un pneumatico con la seguente informazione "DOT XXXXXX274◄” è stato prodotto nella 27-esima settimana del 1994).