Prodotti per Auto / Van / 4x4

Press

Press

Auto senza sistemi di controllo di guida hanno bisogno di pneumatici invernali di classe top

11/11/2014


  • Il 10% delle auto che circolano sulle strade in Germania non ha ancora l’ABS
  • Il 30% delle auto non ha un sistema ESC
  • Pneumatici invernali high-tech offrono alle auto obsolete un livello più alto di sicurezza, gli pneumatici economici hanno spazi frenata molto più lunghi

Hannover, 11 novembre 2014. Nel 2014 l’età media delle auto sulle strade della Germania  ha raggiunto un nuovo record pari a 8,8 anni (fonte: Statista 2014) – in Italia i dati 2013 danno addirittura una anzianità di 10 anni (fonte: L’Osservatorio Findomestic 2015-Auto). Questo significa che una percentuale elevata di auto non ha ancora un sistema di controllo della guida. Secondo lo studio citato da Continental, in Germania il 10% delle auto non ha neanche sistemi di frenatura antibloccaggio, mentre il 30% non ha a bordo un sistema di controllo della stabilità ESC (DAT Report 2014). Di conseguenza, queste vetture hanno margini di sicurezza di gran lunga inferiori rispetto ai modelli più recenti che circolano sulle strade. Specialmente sul bagnato devono vedersela con spazi di frenata molto più lunghi, e la loro capacità di sterzare nel caso di evitamento di un ostacolo, ad esempio su strade coperte di neve, è molto limitata.

Burkhard Wies, responsabile della divisione Tire Line Development di Continental

Burkhard Wies, responsabile della divisione Tire Line Development di Continental

Quindi secondo gli esperti i proprietari di queste auto obsolete non dovrebbero cercare di risparmiare quando acquistano degli pneumatici. “Specialmente per auto senza sistemi di assistenza alla guida, i pneumatici invernali di classe top sono un must, ” dice il Prof. Burkhard Wies, responsabile della divisione Tire Line Development di Continental. “Forniscono una tenuta di strada di alti livelli in caso di ripartenza e di frenata, nonché una tenuta laterale precisa in curva. Soprattutto in situazioni pericolose, offrono quel qualcosa in più per la sicurezza. Che è anche logico, perché in quanto unico contatto tra la strade e l’auto, gli pneumatici sono chiaramente uno dei migliori sistemi di controllo della sicurezza”.

Servizi


Gli automobilisti che optano per pneumatici invernali di basso prezzo in linea con il basso valore della loro auto farebbero bene a prendere atto dei risultati dei test pubblicati sulle riviste specializzate e dalle associazioni dei consumatori: gli pneumatici economici falliscono regolarmente questi test a causa delle loro caratteristiche di maneggevolezza non sicure, in particolare sul bagnato. A esempio, nel test pneumatico invernale sul numero 40/14, “AutoBild” mette in guardia sul rischio dei “veri perdenti”: la distanza di frenata più lunga registrata a una velocità di 80 km/h sul bagnato è stata di 52,7 metri, più di un terzo rispetto alla distanza di frenata registrata dal ContiWinterContact TS 850, ritenuto “esemplare” (36,1 metri). “Anche solo una lieve ammaccatura normalmente costa di più delle differenza di prezzo tra pneumatici invernali economici e prodotti di classe premium”, ha dichiarato il Prof. Wies. “Questo tipo di falso risparmio non solo fa emergere l’opzione più costosa ma significa anche un livello più elevato di rischio per tutti gli utenti della strada”.

Contatti
Alberto Bergamaschi
Alberto Bergamaschi

Press & PR Manager

Continental Italia SpA
Via G. Winckelmann 1, 20146 Milano

+39 02.42410246