Prodotti per Auto / Van / 4x4

Press

Press

2015: obiettivo vendite per 37,5 miliardi di euro

02/04/2015
Continental Bilancio 2015


• Profitto 2014 al netto delle imposte di quasi 2,4 miliardi di euro (€ 11,88 per azione)
• Dividendo oltre il 30% a € 3,25
• Vendite 2014 aumentate del 3,5% a 34,5 miliardi di euro
• Indebitamento netto ai minimi storici dal 2006, free cash flow di 2 miliardi di euro
• EBIT rettificato 2014 di 3,9 miliardi di euro, corrispondente all’11,3% di margine
• Obiettivo 2020: vendite per 50 miliardi di euro con margine EBIT a due cifre

Roma, 2 Aprile 2015. Nell’annuale conferenza di presentazione del bilancio di inizio marzo, il CEO di Continental Corporation ha descritto il 2014 come “un altro esercizio di grande successo” ed ha confermato che tutti gli obiettivi fissati per l’anno appena passato sono stati raggiunti. “Nel valutare i risultati, non dobbiamo trascurare il fatto che c’è stata, in alcuni casi, una crescita molto debole in Europa, Russia e Sud America,” ha affermato Elmar Degenhart. “Ci sono state anche notevoli fluttuazioni dei cambi. Inoltre l’inverno mite ha avuto un impatto negativo sul business dei pneumatici winter in Europa. La forza trainante dello sviluppo delle vendite, ancora una volta, è arrivata da Cina e dal Nord America. Alla luce di questo, è notevole che il profitto al netto delle imposte sia poco meno di 2,4 miliardi di euro, cioè 11,88 euro per azione.”
Tra l’inizio di gennaio e la fine del mese di dicembre 2014, Continental Corporation ha aumentato le vendite del 3,5% a 34,5 miliardi di euro. Al netto degli effetti di cambio negativi pari a circa 470 milioni di euro e a variazioni del perimetro di consolidamento, l’incremento arriva al 4,2%. L’EBIT è cresciuto del 2,5% a 3,3 miliardi di euro. Il margine EBIT è stato del 9,7%, rispetto al 9,8% dell’anno fiscale 2013. L’EBIT rettificato, in particolare per ammortamenti correlati ad acquisizioni e gli effetti speciali, è aumentato del 3,7% a quasi 3,9 miliardi di euro, corrispondenti al 11,3% delle vendite (11,2% nel 2013).

Continental Bilancio 2015


L’azienda ha ridotto l’indebitamento netto e migliorato il credito, e le condizioni dei titoli della società nel 2014 hanno avuto un significativo impatto positivo sul livello degli oneri finanziari netti. “Rispetto al 2013, i nostri interessi passivi netti sono passati da più di mezzo miliardo di euro a meno di 265 milioni”, ha detto il direttore finanziario Wolfgang Schäfer. “Questo sviluppo positivo è attribuibile in particolare al rimborso anticipato di quattro obbligazioni emesse nel 2010 e al loro parziale rifinanziamento con obbligazioni con interessi considerevolmente inferiori nel 2013. Nell’anno in corso, stiamo anticipando oneri finanziari netti pari a circa 300 milioni, a causa della acquisto di Veyance Technologies. Inoltre, stiamo pensando di realizzare un free cash flow di almeno 1,5 miliardi di euro prima delle acquisizioni.”
Continental ha investito oltre 2,1 miliardi in attività di ricerca e sviluppo nel 2014, una cifra pari al 6,2% delle vendite, dopo il 5,6% segnato nell’anno precedente. Inoltre, 2 miliardi o il 5,9% delle vendite è stato investito in immobili, impianti e macchinari e software. Il rapporto di spesa in conto capitale dovrebbe essere circa del 6% nel corrente anno fiscale.
Le prestazioni positive si riflettono anche nel numero crescente di dipendenti Continental. Alla fine del 2014, Continental Corporation aveva circa 190.000 dipendenti, 11.000 in più rispetto all’anno precedente. La forza lavoro della società attualmente ammonta a circa 200.000 persone. Per l’esercizio 2014, i dipendenti hanno ricevuto un bonus compreso tra i 503 e i 1.006 euro, a seconda del paese.
Per l’esercizio in corso, Continental punta ad un aumento delle vendite di quasi il 9% pari a circa 37,5 miliardi di euro, una cifra che comprende un contributo di almeno 1,3 miliardi del primo bilancio di Veyance Technologies, la cui acquisizione è stata conclusa alla fine di gennaio. Continental pensa che, considerando le condizioni attuali, gli effetti di cambio positivi potrebbero contribuire con un ulteriore miliardo alle vendite. Il margine EBIT rettificato dovrebbe superare il 10,5% nel 2015. La crescita sarà ancora guidata dall’Asia, in particolare Cina, e dal Nord America. Per il 2015, Continental prevede che la produzione mondiale di veicoli fino a sei tonnellate raggiungerà circa 89 milioni di unità.
“Continental ha avuto un buon inizio del 2015, confermando le nostre aspettative per l’intero anno”, ha detto Degenhart, in occasione della presentazione dei dati di business preliminari di Continental il 5 marzo. “Siamo lieti di guardare ad un altro anno finanziario di grande successo, durante il quale abbiamo raggiunto i nostri obiettivi.”

Contatti
Alberto Bergamaschi
Alberto Bergamaschi

Press & PR Manager

Continental Italia SpA
Via G. Winckelmann 1, 20146 Milano

+39 02.42410246